logothesummittrasparente

ISCRIVITI ORA!

ISCRIVITI ORA!

image-125

Sponsors 2022

Sponsors 2022

GOLD

synergeyes
logo vettoriale.jpeg

SILVER

SILVER

oculus-kompakt-logo-r-4c
1474381229138
wavecls_logo_w_tag_rgb_high.jpeg

Ricordando Gina Sorbara

La comunità scientifica optometrica internazionale piange con immenso dolore la scomparsa di una grande professionista, ricercatrice e persona, Luigina (Gina) Sorbara. Gina ci ha lasciati il 10 febbraio 2021 dopo aver combattuto per un anno contro il cancro, prima al seno contro il quale ha vinto ma poi i tumori al pancreas e al colon, non correlati tra loro, erano entrambi terminali e l’hanno costretta ad andare anticipatamente in pensione e rinunciare alla licenza quando lei non era ancora pronta a farlo. L'oncologo le aveva anche suggerito di anticipare di sei mesi il matrimonio di suo figlio perché la chemio non funzionava. Ha avuto tre infezioni potenzialmente letali ed è stata sotto antibiotici a lungo, ma la speranza non l’aveva mai abbandonata.

 

Non si è mai arresa. Nella sua ultima e-mail che mi ha scritto il 21 gennaio, quando era ancora nello studio dell'oncologo, era felice perché per la prima volta aveva l’impressione di aver una migliore comprensione di ciò che le è successo ed era convinta che con alcune modifiche del trattamento non morirà così presto. Con questa nuova versione sulla sua vita, pur essendo molto stanca, non vedeva l'ora di trovare sollievo dal dolore. Io ero così felice per questa notizia e le ho scritto che non ero pronta a perderla, quindi doveva continuare a combattere. Quando è giunta la terribile notizia ero scioccata e distrutta dal dolore.

 

Amore, lealtà, disponibilità, generosità, etica, determinazione e istinto materno erano innati in Gina. Era sempre pronta a rinunciare a qualunque cosa stesse facendo se qualcuno le avesse chiesto aiuto. Portare a termine il lavoro era semplice come respirare per Gina. I suoi figli Jess ed Emi, suo marito Ben, compagno di 43 anni, custodiranno un ricordo immenso di lei ma mancherà loro il suo sostegno incondizionato e la sua forza.

 

Gina era figlia di due italiani originari dell’Italia meridionale, Giuseppina e Luigi, ed era la più giovane di 5 fratelli. Gina era immensamente orgogliosa di sua madre Giuseppina Sorbara (nata Magnoli) che perse suo marito Luigi quando Gina era ancora bambina crescendo i suoi 5 figli con un motto tutto italiano: "forza".

 

Gina ha trasferito questa energia e valori nel suo lavoro di professore ordinario presso l'Università di Waterloo (Canada). Incoraggiava con determinazione tutti i suoi studenti laureati a finire le loro tesi di dottorato e di master in tempo. Non dovevano smettere. I suoi alunni la consideravano come una seconda madre perché si sedeva con loro e le sosteneva verso il completamento dei loro lavori. La sua sensibilità era sempre sorprendente verso tutti gli studenti, anche quelli che non ha mai conosciuto; aveva donato più di 100 libri della sua biblioteca a una scuola di optometria in Algeria.

 

Gina ha pubblicato più di 100 articoli durante i suoi 40 anni di carriera ed era una relatrice internazionale. Gina era anche relatrice allo scorso congresso The Summit of Specialty Contacts, svolto a novembre 2019 a Roma, presidente del comitato giudice dei poster e la rappresentante di IACLE per il festeggiamento dei 40 anni dell’associazione al congresso a Roma. Durante la cena di gala, Mindy Toabe e io abbiamo consegnato un excellence Award per tutto il suo contributo alla contattologia. Era una ispirazione per tanti optometristi. Non è possibile applicare una lente corneale senza far riferimento a Gina; non è possibile fare dei calcoli di progettazione di lenti a contatto senza far riferimento a Gina. Gina era diventata anche parte del comitato scientifico e organizzativo del Summit. Questo rappresentava un enorme privilegio e onore per tutti e so che non sarà per nulla facile organizzare e svolgere il prossimo congresso senza i consigli e presenza di Gina.

 

Un piccolo conforto lo trovo nelle sue parole nella sua ultima e-mail: “Lo scorso novembre al tuo incontro è stato un tale onore per me che non dimenticherò mai.

 

La vita di Gina era piena di forza e convinzione. Sapeva come vivere la vita e non si è mai fermata. Un modo per renderle onore è cercare di vivere come lei è vissuta.

 

Altre celebrazioni di Gina:

https://uwaterloo.ca/optometry-vision-science-newsletter/insight-newsletter-spring-2020/feature/celebrating-dr-gina-sorbara

 

https://www.youtube.com/watch?v=PxNiglOJziM&feature=youtu.be

 

 

Daddi Fadel

BRONZE

BRONZE

11ui14p9400x400
easylac_pos

COPPER

COPPER

boston-matls-blue-neg-eu
medmont-logo-color-rgb.jpeg
sls
image-535

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO

logothesummittrasparente
Per maggiori informazioni:
 
 
img9080copie

TheSummit-SSC@ALL RIGHT RESERVED 2020

Come creare un sito web con Flazio